There's no point to any of this. It's all just a... a random lottery of meaningless tragedy and a series of near escapes. So I take pleasure in the details. You know... a Quarter-Pounder with cheese, those are good, the sky about ten minutes before it starts to rain, the moment where your laughter become a cackle... and I, I sit back and I smoke my Camel Straights and I ride my own melt.

mercoledì 25 aprile 2012

Because no matter how painful it is, it’s the only way we grow



Grey's Anatomy - stagione 8 - episodio 20

"It’s one of those things people say - you can’t move on until you’ve let go of the past. Letting go is the easy part; it’s the moving on that’s painful.
So sometimes we fight it.
Try and keep things the same.
Things can’t stay the same, though.
At some point, you just have to let go.
Move on.
Because no matter how painful it is, it’s the only way we grow"


Lasciarsi il passato alle spalle per guardare al futuro, per far sì che i ricordi comincino a sbiadire e riuscire così ad andare avanti senza portarsi dietro rimorsi o rimpianti
Perché in fondo, combattere affinché tutto resti uguale per sempre, è una battaglia persa in partenza.
E capire questo, è il primo passo per voltare pagina.
Lasciar andare ciò che più ci ferisce, o molto più spesso trovarci costretti a separarci per forza di cose da ciò che ci rende felici, è quanto di più doloroso si possa immaginare.
Ma spesso è anche l’unico modo per crescere.
Questo concetto, che a prima vista può sembrare semplice retorica, è al centro di questo episodio di Grey’s Anatomy, The Girl With No Name, ed è spiegato in maniera esemplare dagli sceneggiatori della serie.
Quello che inizialmente può apparire come un discorso meramente qualunquista, è in realtà una verità sacrosanta.
Basta fermarsi a riflettere un attimo per comprenderla pienamente.
Cristina, Meredith e Alex, come ognuno di noi, sono arrivati a un punto in cui è indispensabile fare i conti con loro stessi, capire cosa è veramente importante nella loro vita, far luce su chi o cosa sarebbero disposti a lasciarsi alle spalle prima di intraprendere una nuova strada e iniziare un nuovo cammino.
Un punto di svolta nella loro vita, affettiva e professionale che sia, l’ennesimo nuovo inizio.
Facile per alcuni, più difficile per altri.
Perché trovare il coraggio di compiere determinate decisioni lascia sempre un segno dentro noi stessi, il più delle volte indelebile.
Perché lasciarsi alle spalle persone o situazioni cui siamo profondamente legati, non è mai semplice, anzi.
Tagliare un cordone, metter fine a un rapporto o chiudersi una porta alle spalle, fa tremare il terreno sotto i piedi, toglie il respiro, spaventa più di qualsiasi altra cosa.
Ma il più delle volte è davvero l’unica scelta che ci rimane, per andare avanti.

6 commenti:

Laura Rossiello ha detto...

Mai come in questo momento condivido queste sensazioni! Spesso nella vita ti trovi davanti a un bivio o peggio a una strada che devi imboccare per forza se vuoi andare avanti e provare a raggiungere ciò che desideri. I distacchi spesso sono inevitabili e indispensabili, ma fanno un male insopportabile!
Buon mercoledì. Laura.

MissValerie ha detto...

ma cacchio ma dove le trovi tu?!?!???!

Stargirl ha detto...

@MissValerie: ma cosa?

@Laura: Quanto è vero, cara Laura.. Un male davvero lacerante. E a ogni bivio, ti senti crollare la terra sotto i piedi..

MissValerie ha detto...

scusa... le puntate di grey's!!??

Stargirl ha detto...

E secondo te, io qui, scrivo davvero da dove le prendo??? :D eheheheh non mi pare la giusta location... :)

Puoi seguire l'ottava stagione su Fox Life comunque! ;)

Scix ha detto...

be si arriva a un certo punto in cui non si puo piu rimandare ma bisogna solo...osare:)