There's no point to any of this. It's all just a... a random lottery of meaningless tragedy and a series of near escapes. So I take pleasure in the details. You know... a Quarter-Pounder with cheese, those are good, the sky about ten minutes before it starts to rain, the moment where your laughter become a cackle... and I, I sit back and I smoke my Camel Straights and I ride my own melt.

sabato 19 maggio 2012

Addio a Desperate Housewives, addio a Wisteria Lane





Stracult e Stracottiovvero la serie che questa settimana va su e quella che inevitabilmente va giù. Parola di Stargirl su Telefilm Cult.

Questa settimana uno speciale Stracult ad honorem a Desperate Housewives!


Era il 2004, l’anno di Lost, di House M.D., l’anno in cui, per la prima volta, sentimmo la voce di Mary Alice Young.
Marc Cherry ci presentò in quell’occasione quattro donne, tutte molto diverse tra loro, tutte favolose.
Ognuna con i propri punti forza e le proprie debolezze, ognuna con pregi e difetti.
Ognuna unica nel suo genere. Gaby, Susan, Lynette, Bree, oltre a tutti gli altri personaggi che anno dopo anno, han fatto loro compagnia.
Donne sposate, mamme, amanti, amiche. Lavoratrici incallite, donne in carriera, casalinghe.
Quattro donne che non dimenticheremo mai, protagoniste di una serie inarrivabile, nonostante alti e bassi e nonostante la a dir poco “bizzarra” season finale. Quattro amiche che salutandoci lasceranno un vuoto dentro di noi, dopo che per otto lunghi anni ci han tenuto compagnia. Con loro abbiamo pianto, riso, riflettuto. Ci siamo scontrate con i loro fantasmi in più di un’occasione, condividendo da dietro lo schermo, gioie e dolori.
Abbiamo partecipato a matrimoni e funerali insieme a loro, siamo stati complici di omicidi e tradimenti, sotterfugi e colpi bassi.
Abbiamo accolto a braccia aperte nuovi vicini di casa, per poi tendergli imboscate e inganni di ogni tipo.
Le abbiamo seguite per così tanto tempo, da sentirle così familiari, così intime, quasi come delle amiche vere.
Ma Gaby, Lynette, Bree e Susan, così come sono arrivate, ora se ne vanno, lasciando inevitabilmente un vuoto dentro di noi. E che nessuno, tar qualche tempo, si azzardi a dire che qualcun altro prenderà il loro posto. Nessuno si permetta di pronunciare, come spesso accade per Lost, la terribile frase “ecco le eredi di Desperate Housewives”. Perché ciò non accadrà mai.
Addio Wisteria Lane.
Addio Fairview.
Addio amiche casalinghe.
Ci mancherete. Tanto.

4 commenti:

Marco Goi (Cannibal Kid) ha detto...

grandi desperate, però finale un po' così così...
approfondirò domani sul mio blog...

Stargirl ha detto...

Coror a leggere allora!

Robilandia ha detto...

Sigh sigh sigh... M'è dispiaciuto quasi quanto Brother and sister ;(
Robi

Stargirl ha detto...

@Robi: :-( sii