There's no point to any of this. It's all just a... a random lottery of meaningless tragedy and a series of near escapes. So I take pleasure in the details. You know... a Quarter-Pounder with cheese, those are good, the sky about ten minutes before it starts to rain, the moment where your laughter become a cackle... and I, I sit back and I smoke my Camel Straights and I ride my own melt.

mercoledì 9 novembre 2011

Misfits: come Nathan nessuno mai



Non avrei mai pensato di dirlo, mai e poi mai, eppure sto per farlo davvero: mio amato
Misfits, non ci siamo.
Dopo due stagioni brillanti, anzi sfolgoranti, originali, uniche nel loro genere e totalmente dissacranti, tutto (o quasi) sembra sparito.
Dov’è lo humour cinico e sagace? Dov’è finito tutto quanto? Cos’è questa roba? Perché?
Partiamo dall’inizio… Psicologicamente ero quasi completamente pronta, ad affrontare una stagione senza Nathan (l’impareggiabile
Robert Sheehan): più volte mi sono ripetuta “Misfits ce la farà, gli renderà onore, andrà avanti a testa alta anche senza di lui”.
Mi sbagliavo. Parecchio.
Nulla contro l’altrettanto talentuoso
Joseph Gilgun (visto di recente nel meraviglioso This is England), subentrato a Robert nel cast, nel ruolo dell’eccentrico Rudy. Anzi.
Rudy è il degno erede di Nathan: sboccato,
borderline, innamorato delle donne (tutte) e del sesso (forse fin troppo), strafottente.
Proprio come Nathan.
Troppo come Nathan, è questo il punto.
Che senso ha, dico io, sostituire il personaggio principale (perché diciamocelo, con tutto il bene che voglio a Simon [
Iwan Rehon], Nathan ha trionfato per due stagioni senza rivali), con un altro così simile a lui? A che scopo? Inevitabile poi dilungarsi in paragoni sterili e inutili. Perché introdurre una figura che ricorda così tanto quella del compianto beniamino di tutti i fan praticamente? Perché sottoporre il buon Gilgun a una tale tortura?
Che poi per carità, al termine di questi due episodi, l’unico che è riuscito a farmi sorridere un po’ e a tenere in piedi il ritmo della serie, secondo me è proprio lui.
Ma questo è un errore madornale a parer mio. Fin troppo.
Oltre al fatto che, anche la storia dei nuovi poteri, ma come l’hanno gestita?
Ora, detto tra noi, ma che potere è quello di Kelly (
Lauren Socha)? Ingegnere aerospaziale?
Ma stiamo delirando?
“Ciao sono Superman 2.0, la versione contemporanea del vecchio Clark Kent. No, io non volo, quello era l’altro. Ho scambiato il mio potere: io sono un cervellone esperto di scienza molecolare”.
Ma per favore! E Curtis (Nathan Stewart-Jarrett)
? Il suo super-power è quello di trasformarsi in una donna. No, non ci siamo proprio. E se già il primo episodio mi aveva convinta poco, il secondo mi costringe, mio malgrado, a girare il pollice in giù.
Non c’è continuità nell’insieme. Le storyline verticali si esauriscono nell’arco di un singolo episodio, e ciò crea una frammentazione della trama fastidiosa e poco coerente. A due puntate dall’inizio, manca ancora un plot orizzontale che crei quella coesione tra i personaggi necessaria a suscitare l’interesse dello spettatore. L’umorismo ha cominciato a scadere nel volgare, ha perso quel brio che lo aveva reso unico nel suo genere: si degenera ormai in battute a sfondo sessuale, fin troppo, per riscuotere una risata che alla lunga, risulta solo forzata.
L’impressione che ho avuto, almeno per ora e spero vivamente che Misfits riesca a sbugiardarmi nelle prossime settimane, è che la serie si sia “seduta sugli allori”, un po’ com’è successo a
Glee, a Grey’s Anatomy e a molti altri: forte del successo ottenuto precedentemente, si resta bloccati in uno schema ormai predefinito, che però corre il rischio di cadere nello stereotipo. E gli stereotipi finiscono per annoiare.
E questo errore, da Misfits, proprio non me lo aspettavo: una serie così fresca, giovane, innovativa, scivola così, senza prestare attenzione, su una banale buccia di banana?

12 commenti:

MrJamesFord ha detto...

Concordo in pieno.
Un inizio davvero deludente.
Poteri assurdi, niente umorismo, zero trovate interessanti.
Speriamo si riprenda e non faccia la fine ingloriosa di Glee.

Barbara Jurado ha detto...

Mah...
Io continuo a seguirlo nella speranza che cambi qualcosa!

Alieno ha detto...

Eppure io gliela darei un'altra possibilità, alla serie come a Rudy. Come ho già detto in un altro commento di un altro blog (di un altro mondo, di un altro universo eccetera) quella di Rudy è un 'coglionaggine' di facciata, che lo porta a nascondere il vero ego, timido e introverso (Per colpa di 'Lisha?). Il secondo episodio lo sto caricando su Megavideo e lo vedrò fra qualche minuto. D'accordo sul potere di Curtis: Ma che cazzo è? Voglio dire... uno più assurdo no, eh? per quanto riguarda Kelly credo che le abbiano affibbiato quel potere perchè vada a cozzare col suo aspetto e la sua parlata tamarra. Speriamo bene :D

Marzia ha detto...

Sono d'accordo su tutto! Non è Misfits senza Nathan, non sono neanche troppo curiosa di vedere le prossime puntate

Stargirl ha detto...

@Ford: purtroppo temo proprio farà la fine di Glee, ahimè...

@Barbara: anche io! ;)

@Alieno: La possibilità gliela concedo, ma per ora proprio non ci siamo!

@Marzia: nenanche io, ma la speranza è l'ultima a morire!

Ser Vlad ha detto...

Ciao ragazza! ;)

Sono in pieno accordo con te sai? Ho adorato alla FOLLIA le prime due stagioni. Ma davvero. Roba da dipendenza che neanche le anfetamine..

E poi se ne escono con questa vaccata? Non ci siamo. No Nathan, no party.

Volevo anche chiederti.. Sto seguendo con costanza Terranova. La tua opinione dopo questi episodi? Ricordo che lo attendevi anche tu! Fammi sapere! ;)

Stargirl ha detto...

Ciao ragazzo! ;9
come va? spero tutto ok!
Che dire, sono contenta che tu sia d'accordo su Misfits e sottoscrivo il tuo No Nathan no party :)

Terranova.... lo attendevo eccome... ma purtroppo, mi ha deluso parecchio... banale, scontato, noioso, prolisso, bocciato sotto tutti gli aspetti, ahimè... tu che ne pensi?

Ser Vlad ha detto...

Tutto benissimo grazie! Ho finalmente fatto un po' di foto e quindi sono tornato al mio caro blog..

Su Terranova: ti dirò, aspetto di vedere la fine per sparare un giudizio. Finora si assesta sul seino.. niente di trascendentale e a tratti parecchio superfuo e prolisso, ma voglio vedere se vanno a parare da qualche parte. E di walkin dead che mi dici?

Stargirl ha detto...

Ho visto le nuove foto!Emozionanti e suggestive! Il post sull'autunno è un gioiello.
Mi chiedi cosa penso di Walking Dead??? :-O
eheheheheheh
Walking Dead è LA serie, dello scorso anno e di questo. Un capolavoro vero e proprio. SOlo Lost in passato mi aveva preso così. Se sbirci nei psot precedenti trovi qlc a riguardo ;)

Ser Vlad ha detto...

Io la sto ADORANDO alla follia, così come la prima stagione di Lost del resto (poi mi ha sfondato le palle..). Felice che ci troviamo d'accordo!

Beda ha detto...

Beh dal 4 episodio e' tutta in salita. In effetti il 4 episodio di questa 3a stagione potrebbe essere il miglior episodio di misfits di sempre. Dopo quello con il fratello di Nathan.

Stargirl ha detto...

Concordo sul fatto che il quarto sia stato un episodio, decisamente. Ma non capisco perché ostinarsi a chiudere le storyline verticali in una sola puntata... secondo me renderebbero la trama più interessante e coinvolgenti se alcuni personaggi "lampo" restassero in più di un solo episodio..